Ben Vautier

Vautier nasce a Napoli nel 1935 e viaggia tra Turchia, Egitto e Grecia prima di stabilirsi a Nizza. In questo periodo inizia la sua ricerca artistica da autodidatta, amante di tutto quello che poteva essere motivo di shock e di sorpresa nello spettatore. Il suo maestro e ispiratore è Marcel Duchamp. Alla fine degli anni Cinquanta inizia con le “appropriazioni”, firmando tutto ciò che su cui non era stata riconosciuta la paternità artistica: i criteri di validità di un’opera d’arte sono per Vautier la novità e l'esaltazione-affermazione dell'ego. Negli anni Sessanta si trasferisce a Londra dove entra nel gruppo Fluxus, abbracciando l'identità tra arte e vita e la creazione del teatro totale. Diventa internazionalmente conosciuto durante gli anni Settanta, quando le sue opere rientrano in alcune esposizioni di musei prestigiosi, come il Guggenheim di New York.